condividi
stampa
  • facebook
  • twitter
  • google+

Adelaide Ristori

room
Indirizzo
Piazza Foro Giulio Cesare e Via Adelaide Ristori, 30 - Cividale del Friuli (UD)
phone
Telefono
email
E-mail

infoDescrizione

Nel 2006 a Cividale del Friuli è stato festeggiato il centesimo anniversario della morte della “grande tragica” Adelaide Ristori, nata il 29 gennaio 1822 a Cividale del Friuli e deceduta a Roma l’8 ottobre 1906.

Adelaide è nata “per caso” a Cividale, la sua famiglia infatti nel gennaio del 1822 recitava al Teatro Sociale, che aveva solo sette anni di vita e ospitava la modesta compagnia di Antonio Cavicchi per le recite del Carnevale, le quali, per attribuzione popolare, iniziavano il 6 gennaio a conclusione della Messa dello Spadone. Alle due di notte, nella contrada S. Tommaso (attuale via Ristori), nella locanda al civico numero 284 venne alla luce Adelaide Gaetana Ristori, battezzata dal parroco Niccolò Tiossi due giorni dopo, il 31 gennaio, nella vicina chiesa di S.Silvestro (oggi S. Silvestro e Valentino). Nessuno certo dei presenti poteva immaginare che sulla facciata di quella locanda tanti anni dopo sarebbe stata murata una lapide sulla quale, tra l’altro, si legge: …Gloria del Teatro Italiano…” e che la Ristori sarebbe stata collocata nella triade delle grandi attrici del secolo scorso, accanto a Carlotta Marchionni (1796-1861) e Eleonora Duse (1858-1924).

La sua carriera iniziò sin da bambina nei ruoli di servetta assoluta o dell’ingenua per arrivare a recitare con la maggior compagnia primaria e stabile dell’epoca: la Reale Sarda di Torino. Passò velocemente a prima attrice e si sposò col marchese Giuliano Capranica del Grillo. Da grande professionista restrinse il suo repertorio a personaggi regali: Medea di Legouvè, Elisabetta Regina d’Inghilterra di Giacometti, Maria Stuarda di Schiller, Lady Machbet di Shakespeare, Mirra di Alfieri, Fedra di Racine, facendosi disegnare e cucire gli abiti e le scarpe dai migliori sarti italiani e francesi esclusivamente per lei. L’acclamata regina del palcoscenico ricevette in occasione del suo 80° compleanno l’omaggio in casa propria del Re d’Italia Vittorio Emanuele III. Frequentava Cavour e i Savoia. Fu la prima attrice a recitare in America. Girando tutto il mondo, recitò in inglese, francese, spagnolo e portoghese. Si ritirò dalle scene nel 1886, diventando dama di corte della Regina Margherita.

La Città di Cividale ha commemorato l’attrice con un discorso del cav.prof. Tommaso Pasetti la sera del 9 novembre 1906 nel Teatro Sociale “Ristori” e il 13 novembre 1972, 150° anniversario della nascita, con una pubblica conferenza a cura del saggista della Rai, Leonardo Bragaglia. Il 2006 è stato per la Città “L’anno della Ristori” con un Convegno di cui sono stati pubblicati gli Atti ed una grande mostra sui costumi di scena.

exploreMappa